La leggenda delle Teste di Moro, espressione dell’arte ceramista siciliana

Mito e tradizione si fondono con l’arte e la creatività per dare vita a un oggetto decorativo leggendario, sontuoso, elegante, interpretato in infinite varianti e stili: la Testa di Moro è il simbolo dell’alto artigianato siciliano, un pregiato manufatto che orna balconate e interni delle case siciliane e non solo.

La leggenda delle Teste di Moro risale al tempo della dominazione araba in Sicilia, intorno all’XI secolo. È infatti a partire da quest’epoca che nell’isola inizia a diffondersi l’arte ceramista e la lavorazione della ceramica maiolica siciliana.

Si dice che a quel tempo, nel quartiere della Kalsa di Palermo, vivesse una bella ragazza, amante dei fiori e delle piante in vaso che coltivava sul proprio balcone. Un giovane Moro di stanza a Palermo, un giorno la notò dal suo balcone e se ne innamorò perdutamente all’istante. La ragazza rimase così colpita da quella passione che ricambiò il suo amore.

Ma la storia era destinata a finire tragicamente, a causa del segreto del Moro. Il giovane in realtà aveva nascosto alla donna di avere già moglie e figli, motivo per cui era costretto a tornare in Oriente. La rivelazione però scatenò la gelosia della donna, che meditò di ucciderlo. Attese quindi la notte per uccidere il Moro nel sonno. Volendo però che il giovane restasse con lei, pensò di tagliarne la testa e utilizzarla come vaso per il suo basilico.

La Testa di Moro esposta sul balcone della donna iniziò ad attirare l’attenzione di vicini e di passanti che iniziarono a desiderare anch’essi di averne una. Si iniziarono così a creare tanti vasi colorati che replicavano quella testa, dando vita a un oggetto decorativo leggendario, sontuoso, elegante, interpretato in infinite varianti e stili, tra cui il volto di donna che ancora oggi si accompagna alla versione maschile della Testa di Moro

Le Teste di Moro Bartes sono l’espressione più nobile della tradizione ceramista siciliana, con versioni assolutamente inedite, per soggetti, stile, design e materiali utilizzati.

Share:

You may also like